SHOP ONLINE
Assistenza allo Shop 0733 470133

Stretching

Lo Stretching è importante per chi corre, è necessario avere una buona flessibilità per esprimere al meglio il proprio potenziale e per non incorrere in continui ed invalidanti infortuni.ragazza in stretching

La flessibilità è l’insieme della mobilità articolare e della estensibilità muscolare. Lo stretching è in grado di allungare passivamente i muscoli e di migliorare la mobilità angolare delle articolazione interessate in un determinato movimento. Il mantenimento di una buona flessibilità è importantissimo soprattutto negli atleti che si dedicano alla corsa di resistenza, perché l’esecuzione ripetitiva del gesto atletico fa scadere sia l’estensibilità che la mobilità articolare. La mancanza di quest’ultima, oltre ad influenzare negativamente la prestazione sportiva, favorisce le lesioni osteo-muscolo-tendinee. L’inserimento dello stretching nel programma di allenamento permette di raggiungere due obbiettivi:

SCOPRI LA SCARPA IDEALE PER IL WALKING

  • Il miglioramento dell’estensibilità muscolare e di conseguenza dell’efficienza muscolare, della tecnica di corsa e del rendimento della corsa stessa;
  • La prevenzione delle lesioni osteo-muscolo-tendine grazie al miglioramento della mobilità articolare passiva ed attiva.

Metodiche di stretching

 Le principali tecniche utilizzate per migliorare la flessibilità sono:

1. tecniche di stretching statico

2. tecniche di flessibilità senza fase statica

3. tecniche di facilitazione propriocettiva neuromuscolare (PFN).

 

1.Le tecniche di stretching statico consistono nello stirare passivamente un muscolo agonista sino ad avvertire un certo disagio e mantenere la posizione per un periodo ottimale di 30 secondi per poi ritornare lentamente alla posizione di partenza.

 

2.Le tecniche di flessibilità senza fase statica prevedono l’esecuzione di esercizi in continuo movimento, alternando in successione allungamento e rilasciamento muscolare.

 

3.Le tecniche di stretching basate sulla facilitazione propriocettiva neuromuscolare (PFN) derivano dalle terapie riabilitative utilizzate nei soggetti affetti da paresi. Generalmente consistono in contrazioni alternate dei muscoli agonisti ed antagonisti ed è necessario l’aiuto di un partner.

stretching statico

Tecniche di stretching statico

In ogni seduta di allenamento è consigliabile inserire alcuni esercizi di stretching per i gruppi muscolari impegnati nella corsa. Siccome l’aumento di temperatura influenza in modo positivo la riduzione delle resistenze viscose dei muscoli, tendini e legamenti è importante che gli esercizi di stretching vengano preceduti da un breve riscaldamento, al fine di evitare possibili infortuni. Infatti solo a muscolo caldo sarà possibile ottenere un buon allungamento muscolare, raggiungendo tensioni sempre maggiori. A questo proposito è opportuno far precedere lo stretching statico dall’esecuzione dello stesso esercizio eseguito secondo le tecniche di flessibilità senza la fase statica. Conclusa questa fase si può raggiungere lentamente la posizione voluta, mantenerla per almeno 30 secondi per poi tornare alla posizione di riposo. E’ importante eseguire l’esercizio molto lentamente e mantenere la posizione statica sino a che non si ha la sensazione di un calo di tensione del muscolo stirato.

Gli esercizi di stretching più comuni per chi corre possono essere suddivisi in cinque gruppi, considerando però che gli effetti di un esercizio non si manifestano solo sul gruppo muscolare specifico, ma anche su altri.

Approfondimenti sullo stretching

Errori da evitare in Palestra
Troppo poco Stretching Un errore molto frequente è non fare stretching. Dedica sempre qualche minuto all’allungamento muscolare, sia all’inizio che al termine della seduta sportiva, per riscaldarti meglio e prevenire infortuni.

Jogging soft: allenamenti per quattro settimane
E’ buona abitudine concludere le sedute con esercizi di stretching. Eccone 4 indispensabili: Allunga le gambe In piedi, distendi in avanti la gamba sinistra con il tallone a terra e la punta sollevata.

Soft jogging: snella senza stress
Al tempo di allenamento previsto aggiungi alcuni minuti per il riscaldamento e per gli esercizi di stretching che ti proponiamo. Cinque consigli per consumare più calorie.

Scrivi un commento

'

Articoli più letti

Newsletter

Inserisci la tua email per ricevere le ultime novità e le offerte di I Like Shopping!