SHOP ONLINE
Assistenza allo Shop 0733 470133

Una bocca sana e bella

igene dentaleUna bocca sana e bella significa avere un bel sorriso e ciò é la carta vincente per trasmettere allegria e solarità, un’infallibile arma di seduzione e l’espressione del viso che lascia il miglior ricordo in chi lo riceve. Ma perché vanti questi punti di forza deve essere aperto, sincero e, soprattutto, svelare denti impeccabili, incorniciati da labbra morbide e levigate. Obiettivo facilmente raggiungibile con piccole cure quotidiane che, puoi trasformare in abitudini. Anche per quel che riguarda la salute della bocca l’alimentazione giusta gioca un ruolo molto importante, assumere regolarmente frutta e verdura (ricche di fibre e dalla consistenza croccante ma non troppo dura), per esempio, significa garantire un’azione detergente ai denti e mantenere in allenamento l’apparato masticatorio senza il rischio di scheggiare eventuali otturazioni o, addirittura, il dente stesso.

A prova di bacio si può sempre avere un sorriso irresistibile, puoi ricorrere ai chewing-gum, ma attenta a scegliere quelli che contengono xilitolo, uno zucchero che contrasta la placca batterica e diminuisce quindi il pericolo di carie e malattie gengivali, e fluoro: uno dei migliori “amici” della tua bocca.

Denti curati di solito corrispondono a un respiro fresco. In effetti, l’alitosi può essere causata da una cattiva igiene orale, per combatterla ricorda di usare con puntualità il filo interdentale (elimina i residui di cibo e rallenta il formarsi della placca) e, se non ottieni un risultato soddisfacente, ricorri al tong-brush. Si tratta di uno spazzolino dotato di morbide protuberanze (lo trovi in farmacia o nei supermercati), che devi passare sulla lingua per pulirla. Per valorizzare una bocca al bacio indispensabile coccolare anche le labbra, delicate per natura, sono facili a disidratazione e irritazioni. Per questo dovresti sempre proteggerle con prodotti emollienti da stendere per un triplo effetto: estetico (balsami e gloss le fanno apparire pia carnose), curativo (i principi attivi agiscono come ricostituenti) e preventivo (il sottilissimo film che l’unguento forma sulla mucosa impedisce all’acqua contenuta nei tessuti di disperdersi).

Il kit di pulizia per una bocca perfetta prevede spazzolino tradizionale, elettrico, filo interdentale. E un collutorio rinfrescante al fluoro, l’alleato per un alito effetto brezza.

Le regole per una bocca impeccabile.

  • Cambiare lo spazzolino una volta al mese. Usarlo solo mattina e sera. E, dopo i pasti, ricorrere al filo interdentale. Lo spazzolino migliore per un sorriso perfetto, non è molto grande, per raggiungere ogni angolo della bocca, e con setole di media durezza, a te la scelta, poi, se preferirlo tradizionale o elettrico. Ma se il primo richiede una buona tecnica di spazzolamento (usato orizzontalmente può danneggiare in modo irreversibile il colletto, cioè la parte del dente che confina con la gengiva), il secondo garantisce un buon risultato senza rischi. I chewing-gum con xilitolo, che contrasta la placca, possono occasionalmente sostituire lo spazzolino nell’igiene orale.
  • Se il colletto viene danneggiato in realtà si tratta quasi sempre di un problema estetico. L’abrasione della zona, infatti, provoca una retrazione della gengiva che lascia il dente più scoperto.
  • Non è vero che devi lavare i denti ogni volta che mangi, basterebbe lavarli due volte al giorno, mattina e sera. Dopo i pasti, infatti, lo spazzolino rimuove i residui di cibo, ma non la placca, che si riforma nell’arco delle 12 ore.
  • Puoi quindi integrare la classica detersione con il filo interdentale come ottima abitudine, questo strumento è più efficace dello spazzolino perché va a pulire anche le zone che non si autodetergono con guance e lingua e che rimarrebbero sporche “a vita” (oltre il 95 per cento di carie e malattie gengivali in età adulta sono dovute ai “depositi” interdentali). Inoltre, il filo contrasta la placca batterica.
  • I dentifrici tradizionali vanno bene tutti, purchè contengano fluoro che, è riconosciuto da studi scientifici, contrasta la carie e ostacola la riproduzione della placca. Gli sbiancanti, invece, devono avere un fattore di abrasione piuttosto basso. Ma, anche se non particolarmente aggressivi, vanno usati solo un paio di volte la settimana.

 

Ancora:

Labbra al bacio…

Herpes Labiale: Cause e Rimedi

Igiene orale da bambini

Scrivi un commento

'

Articoli più letti

Newsletter

Inserisci la tua email per ricevere le ultime novità e le offerte di I Like Shopping!